Il PRP o Plasma Ricco in Piastrine, è una metodica che offre caratteristiche completamente innovative: si ottiene un aspetto più fresco e tonico della pelle e le cellule ringiovaniscono in modo fisiologico.

Sebbene non sia un vero e proprio trattamento di medicina estetica, è ottimo per mettersi in forma in pochissimi giorni. Il principio di base è che eliminando l’assunzione di cibi che ci forniscono energia, l’organismo inizierà a consumare la massa grassa del proprio corpo.

Capita spesso di imbattersi in definizioni che possono sembrare sinonimi l’una dell’altra, inducendo in errore. La cosmeceutica e la cosmesi non fanno eccezione: molto spesso infatti, nell’immaginario collettivo, quando si parla di cosmeceutici si pensa a prodotti di cosmesi e viceversa. 

Il PRP (plasma ricco di piastrine) stimola e facilita la rigenerazione tissutale

Il nostro sangue processato, lavorato e nuovamente iniettato in alcune aree del nostro corpo può stimolare e facilitare la rigenerazione tissutale. È quello che fa il «Plasma ricco di piastrine», Prp, che sfrutta i fattori di crescita delle piastrine e viene utilizzato in ambito ortopedico e dermatologico-estetico.

PRP, o plasma ricco di piastrine, oggi non è una novità in campo medico. La scelta di uno specifico dispositivo per la produzione di PRP deve coinvolgere anche il paziente e non esclusivamente gli  “addetti ai lavori”. Le piastrine sono come dei sacchetti, non hanno un nucleo, contengono proteine (fattori di crescita) in grado dirigere la duplicazione e mantenere l’omeostasi dei tessuti.

La metodica laser SplendorX prende di mira e distrugge le lesioni vascolari resistenti, i vasi blu e rossi, le teleangectasie fini, i capillari a forma di ragno, le macchie di vino porto e la rosacea sul viso e sulle gambe, facendole scomparire gradualmente.
I capillari rotti sul viso, inclusi mento, naso e guancia, possono essere trattati efficacemente con il minimo disagio e senza tempi di inattività.

La tecnologia laser PiQo4 rimuove efficacemente tutti i comuni tatuaggi dai colori, amatoriali o professionali. Questa nuova tecnologia prende di mira contemporaneamente sia le particelle grandi che quelle piccole del tatuaggio, rompendole in minuscole particelle che vengono rimosse naturalmente dal tuo corpo.

Il resurfacing con laser CO2 frazionato comporta il trattamento di frazione di una data area di superficie della pelle. Agisce riducendo le linee sottili, le rughe, le imperfezioni ed esegue un rassodamento generale della pelle.

Pagina 1 di 7